Area Riservata (Pazienti e Medici)

Username:

INVIA

Password:

. Home Page   info@alexcastagna.com

CHIRURGIA
RIABILITAZIONE

Le patologie di spalla

La lussazione di spalla

I depositi di calcio nella spalla

La sindrome di conflitto e patologia della cuffia dei rotatori

I traumi dell'articolazione Acromion - Clavicolare

L'artrite della spalla

La capsulite adesiva o "spalla congelata"

La chirurgia artroscopica di spalla

Le rotture del labbro glenoideo e lesioni slap

Le lesioni ed infiammazioni del tendine del bicipite

The Shoulder market
Congressi
Link utili
Come raggiungerci

« Home Page | Le patologie di spalla | I traumi dell'articolazione Acromion - Clavicolare

Domande e Risposte su: I traumi dell'articolazione Acromion - Clavicolare

Cos’è l’articolazione Acromion – Clavicolare?

La parte superiore dell’osso della scapola si chiama Acromion. L’articolazione formata dalla connessione dell’acromion con l’estremità laterale della clavicola si chiama articolazione Acromion – Calvicolare (AC). Normalmente in questa aera compare una rilevazione, che in alcune persone puo’ essere anche di grosse dimensioni. Questa articolazione, come la maggior parte delle articolazione del nostro organismo, ha un un disco cartilagineo detto menisco nel suo interno e le estremità ossee sono rivestite di cartilagine. L’articolazione è rivestita da una capsula, e la clavicola è mantenuta nella sua corretta posizione da due forti legamenti detti legamenti coraco clavicolari.

Come si danneggia l’articolazione Acromion Clavicolare?

L’articolazione acromion clavicolare si danneggia soprattutto in conseguenza di cadute con un trauma diretto sulla spalla. Il trauma determina la separazione dell’acromion dalla clavicola, causando una slogatura o una vera e propria lussazione. Un trauma di piccola entità potrà determinare un semplice stiramento dei legamenti di supporto dell’articolazione (Grado I) , ma traumi piu’ severi possono determinare la lesione parziale dei legamenti (Grado II) o la loro rottura totale (Grado III). I traumi piu’ violenti determinano la protrusione della clavicola subito al di sotto della pelle, che si manifesta come un dolente e grosso rigonfiamento.

Come si diagnostica una lussazione Acromion Clavicolare?

Molto spesso l’esame clinico mostra un rigonfiamento morbido e crepitante al polo superiore della scapola nella zone dell’articolazione, ed il sospetto diagnostico potrà essere confermato mediante una radiografia che mette a confronto la spalla traumatizzata con la contro laterale.

Quale è il trattamento appropriato per una slogatura dell’articolazione AC?

In occasione di un primo trauma della articolazione acromion clavicolare il miglior trattamento è certamente quello conservativo: applicazione diretta e frequente di ghiaccio localmente per inibire il gonfiore ed il dolore e mantenimento del braccio in appoggio in un tutore a tasca per scaricare una parte del peso del braccio dalla spalla traumatizzata. Sarà importante mobilizzare passivamente e delicatamente il braccio per prevenire un quadro di rigidità post traumatica della articolazione della spalla, del gomito e del polso. Si dovranno pero’ evitare tutti gli sforzi e tutte le mobilizzazioni energiche e precoci della spalla onde evitare maggiore gonfiore e dolore.

Quanto tempo richiede la guarigione di una lussazione della AC ?

In funzione della gravità del trauma, l’articolazione potrà guarire adeguatamente nella maggior parte dei casi in due o tre settimane. Nei casi piu’ gravi l’articolazione potrebbe non guarire se non mediante intervento chirurgico.

Quando è necessario un intervento chirurgico per una lussazione AC?

Generalmente l’intervento chirurgico è riservato per quei casi il dolore residuo e la deformità residua dell’articolazione non sono accettabili per il paziente, dopo alcuni mesi dal trauma e dopo un completo e corretto trattamento conservativo. Il dolore puo’ essere esacerbato dalla pressione diretta dell’articolazione, come per effetto delle spalline di indumenti intimi o di bretelle o di indumenti da lavoro. In alcuni casi vi potranno essere scrosci, click, o dolore per movimenti del braccio al di sopra della testa come in occasione i lanci o del sollevamento di oggetti. Inoltre in soggetti con pelle molto sottile e masse muscolari sottili con poco pannicolo adiposo la prominenza dell’articolazione lussata puo’ essere percepita negativamente, come una deformità, o far sembrare la spalla traumatizzata sbilanciata.

Ci sono altri cause di dolore e disabilità della articolazione Acromion Clavicolare?

L’artrite della AC puo’ presentarsi come una patologia isolata determinando rigidità, dolore e anche gonfiore. Un’altra condizione , detta DCO, è la Osteolisi Distale di Clavicola che da un quadro clinico simile ma colpisce generalmente persone giovani che sollevano molti pesi e non a caso è detta “Spalla del sollevatore di pesi”.

Quale tipo di chirurgia è il piu’ adatto a risolvere le patologie della articolazione AC ?

La chirurgia piu’ semplice della articolazione AC implica la resezione della porzione terminale della clavicola usando mini attrezzature ed un approccio artroscopico (la procedura e detta Mumford). Se la spalla diventa dolorosa per un quadro di Osteolisi Distale di Clavicola o artrite o per una lussazione minore allora questa tecnica puo’ dare risultati molto soddisfacenti. Nel caso di gravi lussazioni si rende necessaria una procedura maggiormente invasiva detta Weaver Dunn che si effettua utilizzando un paio di incisioni al di sopra dell’articolazione. Viene rimossa la porzione terminale della clavicola ed il legamento è spostato dalla porzione terminale dell’acromion al margine della clavicola da cui è stato asportato il moncone terminale, al fine di sostituire il legamento rotto dal trauma. Quanto prima anche per questo tipo di intervento sarà disponibile una versione totalmente artroscopica.

Quale è il trattamento post operatorio?

Il trattamento post operatorio dipende dal tipo di intervento effettuato. Generalmente dopo una intervento tipo Mumford il braccio deve essere fatto riposare in un tutore. Il bagno potrà essere effettuato dopo 5-7 giorni, e immediatamente dovranno essere mobilizzati passivamente gomito e polso. Il sollevamento di pesi potrà essere effettuato non prima di 3-4 settimane. Dopo un intervento di tipo Weaver Dunn sono necessarie 2-3 settimane di immobilizzazione del braccio in un comodo tutore prima di poter iniziare la mobilizzazione della spalla poiché questo tempo è necessario per la cicatrizzazione dei legamenti. Poi il programma riabilitativo potrà ricalcare quello dell’intervento Mumford.

  © 2006 Alex Castagna - Tutti i diritti riservati

Internet & Web design by Nitris s.r.l.